In Gazzetta Ufficiale il decreto che anticipa il calendario delle riaperture, dai ristoranti alle palestre

Anticipo del calendario delle riaperture e addio al coprifuoco in tre step. In particolare si stabilisce che in zona gialla dal 19 maggio 2021, sarà ridotto di un’ora, rimanendo quindi valido dalle 23.00 alle 5.00. A partire dal 7 giugno 2021, sarà valido dalle ore 24.00 alle 5.00. Infine dal 21 giugno 2021 sarà completamente abolito.
Divieto spostamenti. Dall’entrata in vigore del decreto, il divieto di spostamenti dovuti a motivi diversi da quelli di lavoro, necessità o salute, attualmente previsto dalle ore 22.00 alle 5.00, sarà ridotto di un’ora, rimanendo quindi valido dalle 23.00 alle 5.00. A partire dal 7 giugno 2021, sarà valido dalle ore 24.00 alle 5.00. Dal 21 giugno 2021 sarà completamente abolito.
Riaperture. La consumazione di cibi e bevande all’interno dei locali anche oltre le 18.00, fino all’orario di chiusura previsto dalle norme sugli spostamenti, dal 1° giugno. Tutti gli esercizi presenti nei mercati, centri commerciali, gallerie e parchi commerciali, dal 22 maggio potranno restare aperti anche nei giorni festivi e prefestivi. Riapertura delle palestre anticipata al 24 maggio, rispetto al 1° giugno. Le piscine al chiuso, i centri natatori e i centri benessere, dal 1° luglio potranno riaprire, nel rispetto delle linee guide e dei protocolli. Dal 1° giugno all’aperto e dal 1° luglio al chiuso, sarà consentita la presenza di pubblico, nei limiti già previsti (25 per cento della capienza massima, con il limite di 1.000 persone all’aperto e 500 al chiuso), per tutte le competizioni o eventi sportivi (non solo a quelli di interesse nazionale). Gli impianti di risalita in montagna, potranno riaprire dal 22 maggio nel rispetto delle linee guida di settore. Le sale giochi, scommesse, sale bingo e casinò potranno riaprire al pubblico dal 1° luglio.
Parchi tematici e di divertimento potranno riaprire al pubblico dal 15 giugno, anziché dal 1° luglio. Tutte le attività di centri culturali, centri sociali e centri ricreativi saranno di nuovo possibili dal 1° luglio. Dal 15 giugno saranno possibili, anche al chiuso, le feste e i ricevimenti successivi a cerimonie civili o religiose, tramite uso della “certificazione verde”.
Restano sospese le attività in sale da ballo, discoteche e simili, all’aperto o al chiuso. Dal 1° luglio sarà nuovamente possibile tenere corsi di formazione pubblici e privati in presenza.

Questo sito utilizza cookie necessari per il corretto funzionamento, e cookie di marketing. Presumiamo tu sia d'accordo, ma puoi rifiutarne l'utilizzo. Privacy Policy

Info Cookie

In basso puoi selezionare quale tipologia di cookies accetti in questo sito. Clicca su "Salva" per applicare la tua scelta.

NecessariUtilizziamo cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per garantire il corretto funzionamento del sito e delle sue funzioni.

AnalisiUtilizziamo cookie di analisi per monitorare il funzionamento del nostro sito e migliorarne l'usabilità.

Social mediaUtilizziamo cookie dei social media per utilizzare contenuti terzi quali Youtube e Facebook. Questi cookie potrebbero tracciare i vostri dati.

PubblicitariUtilizziamo cookie di terze parti per offrire pubblicità mirata in base agli interessi. Questi cookie potrebbero tracciare i vostri dati.

AltriUtilizziamo cookie di terze parti per servizi che non rientrano nelle categorie Analisi, Social Media o Pubblicitari.