Giovani, piccole ma “toste”. I dati della Cna di Ascoli sull’imprenditoria giovanile e innovativa del Piceno

Piccole e giovani, eppure crescono bene. E’ questa la sintesi dell’analisi che il Centro studi della Cna delle Marche ha svolto per la Cna di Ascoli, sull’evoluzione delle nuove imprese e della start-up nel Piceno. Tanto che a fine giugno 2021 la nostra è risultata la quarta provincia in Italia per numero di nuove imprese giovanili e innovative avviate.
“Come si intravede da questi dati – commenta Selene Re, presidente dei giovani imprenditori Piceni e neonominata nella presidenza di Cna nazionale Giovani – negli ultimi 4 anni abbiamo un netto miglioramento sulla creazione di nuove imprese non solo rispetto al 2020 ma anche rispetto al 2019. Questi dati ci aiutano a comprendere meglio come ci sia un comportamento positivo rispetto alla creazione di nuove imprese. Una delle nostre richieste è la sburocratizzazione delle pratiche a partire dalla presentazione della domanda, del business plan e della documentazione che dovrebbe avvenire esclusivamente online, attraverso piattaforme dedicate. Con il gruppo giovani imprenditori Marche puntiamo a sostenere la creazione e lo sviluppo di micro e piccola imprenditoria giovanile e femminile creando dei corsi formativi per giovani che vogliono intraprendere la strada dolce e complicata dell’imprenditoria”.
“Loro ci mettono impegno e passione – commentano la presidente della Cna Picena Arianna Trillini e il direttore Francesco Balloni – ma come Associazione registriamo soddisfazione e orgoglio per aver contribuito a creare, con l’apporto di Selene Re e di tanti altri imprenditori un gruppo provinciale di Cna Giovani in grado di fare squadra e di formulare proposte operative e concrete”.

Le nuove imprese degli ultimi 4 anni

Il dato delle nuove imprese negli ultimi 4 anni, ovvero delle iscrizioni cumulate nelle Marche tra l’inizio del 2018 e i primi tre trimestri del 2021, conferma l’importanza dei settori agricolo, manifatturiero e delle costruzioni, ma mette anche in evidenza il dinamismo dei servizi avanzati. E’ evidente, invece, la staticità dei trasporti.

Le startup

Il registro delle Startup mostra che le Marche sono al 10° posto tra le regioni italiane per numero di Startup innovative ma al 6° posto per densità di Startup innovative rispetto alle nuove società di capitali iscritte in ogni regione. Si conferma la propensione all’imprenditoria delle Marche e, soprattutto, all’imprenditoria innovativa e giovanile. La provincia di Ascoli Piceno è al 4°posto in Italia per densità di startup.

Questo sito utilizza cookie necessari per il corretto funzionamento, e cookie di marketing. Presumiamo tu sia d'accordo, ma puoi rifiutarne l'utilizzo. Privacy Policy

Info Cookie

In basso puoi selezionare quale tipologia di cookies accetti in questo sito. Clicca su "Salva" per applicare la tua scelta.

NecessariUtilizziamo cookie funzionali. Questi cookie sono necessari per garantire il corretto funzionamento del sito e delle sue funzioni.

AnalisiUtilizziamo cookie di analisi per monitorare il funzionamento del nostro sito e migliorarne l'usabilità.

Social mediaUtilizziamo cookie dei social media per utilizzare contenuti terzi quali Youtube e Facebook. Questi cookie potrebbero tracciare i vostri dati.

PubblicitariUtilizziamo cookie di terze parti per offrire pubblicità mirata in base agli interessi. Questi cookie potrebbero tracciare i vostri dati.

AltriUtilizziamo cookie di terze parti per servizi che non rientrano nelle categorie Analisi, Social Media o Pubblicitari.