L’ANALISI DELLA CNA DI ASCOLI SULL’ECONOMIA DEL TERRITORIO, NEL 2018 IL PICENO E’ STATA L’UNICA PROVINCIA MARCHIGIANA IN CUI SONO CRESCIUTE LE IMPRESE: TIPICO, TRADIZIONALE E SERVIZI IN CIMA ALLA LISTA

L’ANALISI DELLA CNA DI ASCOLI SULL’ECONOMIA DEL TERRITORIO, NEL 2018 IL PICENO E’ STATA L’UNICA PROVINCIA MARCHIGIANA IN CUI SONO CRESCIUTE LE IMPRESE: TIPICO, TRADIZIONALE E SERVIZI IN CIMA ALLA LISTA

Nel corso del 2018 il Piceno ha registrato – unica provincia delle Marche – una crescita del numero delle imprese attive pari a 88 unità in più. Si tratta di un aumento numerico ridotto (+0,4%) ma importante perché in controtendenza con ciò che è avvenuto nel resto della regione, dove le imprese attive sono diminuite di 1.763 unità, l’1,2% in meno rispetto al 2017, e in tutte le altre province.
La tenuta del tessuto di imprese della provincia è dovuta alla crescita del numero delle imprese attive tra le attività produttive (+20 unità) in vari settori del made in Italy, come alimentari e bevande (+6 imprese), tessile abbigliamento (+12) e pelli-calzature (+6), ma anche in settori come quelli dei prodotti chimici (+6), dei mobili (+4). Non mancano i settori dove, all’opposto, la provincia perde imprese (lavorazione minerali no metalliferi, in particolare Taglio, modellatura e finitura di pietre; macchinari e apparecchiature; legno e carta).
Nella provincia si segnala, inoltre, la crescita del numero di imprese attive nelle costruzioni (+19 unità) anch’essa in netta controtendenza rispetto a quanto si registra nella altre province e nel complesso della regione. Ma il dato più importante è che la crescita delle imprese attive che si registra in quasi tutti i settori dei servizi, più o meno avanzati (Attività dei servizi alloggio e ristorazione, Servizi di informazione e comunicazione, Attività finanziarie e assicurative, Attivita’ immobiliari, Attività professionali scientifiche e tecniche, Noleggio agenzie di viaggio servizi di supporto alle imprese, Istruzione, Sanita’ e assistenza sociale, Attività artistiche sportive e di intrattenimento, Altre attività di servizi) riesce a più che compensare le forti perdite di imprese di settori come il commercio (-49 unità), l’agricoltura silvicoltura e pesca (-31 imprese) e i trasporti (-13). Si tenga conto del fatto che la crisi del commercio in termini di diminuzione del numero di imprese non si concentra in alcune tipologie ma riguarda diffusamente sia il commercio all’ingrosso (-29 imprese) sia il commercio al dettaglio (-23 imprese) mentre per il commercio all’ingrosso e al dettaglio di autoveicoli e motocicli si registra, all’opposto, una crescita delle imprese attive (sono in calo, invece le riparazioni e manutenzioni di veicoli: -5 unità).

Ci dispiace, i commenti sono chiusi per questo articolo.























CNA Ascoli Piceno
Viale Indipendenza, 42
63100 Ascoli Piceno

Tel: +39.0736.42176
Fax: +39.0736.44709
ascoli@cnapicena.it

P.Iva 80001450446  |  Dir. Resp. Antonio Tempera


Powered by
SIXTEMA Spa