Archivi per la Categoria: News

Il Decreto Ristori 5, che è stato rinominato Sostegno, sta per arrivare. Allargata la platea dei beneficiari. Incluse le Partite Iva, a prescindere dai codici Ateco di riferimento

Il Decreto Ristori 5, che è stato rinominato Sostegno, sta per arrivare. Allargata la platea dei beneficiari. Incluse le Partite Iva, a prescindere dai codici Ateco di riferimento

Novità in arrivo per il Decreto Ristori 5, che d’ora in avanti si chiamerà Decreto Sostegno. Il cambio di denominazione deriva dal fatto che non si parlerà più di ristori alle attività colpite dalle chiusure e dalla pandemia ma di sostentamento alle partite Iva a prescindere dai codici Ateco. E’ la novità principale dopo l’intervento…leggi tutto >>>

Tutti i “bonus” in campo e che dovranno essere confermati, modificati o implementati dal nuovo Decreto Sostegno

Tutti i “bonus” in campo e che dovranno essere confermati, modificati o implementati dal nuovo Decreto Sostegno

Bonus facciate 2021 L’incentivo per il rifacimento delle facciate di casa è stato rinnovato fino a fine 2021. Esso consente di ricevere una detrazione d’imposta del 90% dei costi sostenuti per gli interventi di recupero o restauro della facciata esterna. L’agevolazione prevede 10 quote annuali di pari importo, da scontare in sede di dichiarazione dei…leggi tutto >>>

Cambiano nome gli aiuti che il Governo sta preparando per le categorie danneggiate economicamente dalle chiusure imposte per fronteggiare il Covid. Al centro dei provvedimenti anche la “pace fiscale” e i “bonus” per attività, partite iva e professionisti

Cambiano nome gli aiuti che il Governo sta preparando per le categorie danneggiate economicamente dalle chiusure imposte per fronteggiare il Covid. Al centro dei provvedimenti anche la “pace fiscale” e i “bonus” per attività, partite iva e professionisti

Il “decreto Ristori” chiude la sua serie in anticipo – l’esecutivo Conte aveva ipotizzato il quinto provvedimento – e al suo posto, ci si sta orientando per un ‘Decreto Sostegno’ in quella che appare come una discontinuità tra i due governi. I ministeri starebbero lavorando alle misure che poi saranno inserite e selezionate dal ministero…leggi tutto >>>

La Cna di Ascoli informa anticipa i contenuti del nuovo Dpcm. Marche “aracnioni” da lunedì primo marzo, e sicuramente fino a domenica 7. Lunedì 8 marzo entra in vigore il nuovo Decreto del Presidente del consiglio mentre i colori delle regioni (o di alcune zone subregionali) saranno rimodulati periodicamente in base ai parametri di contagio e di saturazione delle strutture sanitarie

La Cna di Ascoli informa anticipa i contenuti del nuovo Dpcm. Marche “aracnioni” da lunedì primo marzo, e sicuramente fino a domenica 7. Lunedì 8 marzo entra in vigore il nuovo Decreto del Presidente del consiglio mentre i colori delle regioni (o di alcune zone subregionali) saranno rimodulati periodicamente in base ai parametri di contagio e di saturazione delle strutture sanitarie

Piceno e Marche “arancioni” sicuramente da lunedì primo a domenica 7 marzo. Il 6 marzo entrerà in vigore il nuovo Dpcm del Governo che, in base alle nuove regole, entrerà in vigore lunedì 8 marzo. La rimodulazione dei colori non può essere certo programmata ma resta legata al miglioramento o al peggioramento della situzione epidemiologica…leggi tutto >>>

Marche “arancioni” da lunedì. Dal primo marzo anche scuole superiori con didattica a distanza. Nel Piceno gli studenti delle primarie e delle medie inferiori restano per ora in presenza in classe

Marche “arancioni” da lunedì. Dal primo marzo anche scuole superiori con didattica a distanza. Nel Piceno gli studenti delle primarie e delle medie inferiori restano per ora in presenza in classe

Le Marche tornano in zona arancione per il Covid, a partire da lunedi primo marzo. Come già si temeva, in considerazione dell’aumentata di diffusione del virus e della crescita dell’indicatore Rt, il ministero della Salute ha deciso che dovranno essere di nuovo aumentate le restrizioni sul territorio. E questo a carico di cittadini e soprattutto…leggi tutto >>>

Indagine della Cna di Ascoli, nel Piceno per avviare un’impresa si può arrivare a 86 adempimenti burocratici e spendere 20mila Euro. Balloni, direttore Cna Picena: “La semplificazione e l’ammodernamento delle procedure con cui interfacciarsi alla pubblica amministrazione sono ancora lontani dagli standard europei e penalizzano soprattutto i più piccoli”

Indagine della Cna di Ascoli, nel Piceno per avviare un’impresa si può arrivare a 86 adempimenti burocratici e spendere 20mila Euro. Balloni, direttore Cna Picena: “La semplificazione e l’ammodernamento delle procedure con cui interfacciarsi alla pubblica amministrazione sono ancora lontani dagli standard europei e penalizzano soprattutto i più piccoli”

In cima a questa poco lusinghiera lista, rileva la Cna Picena nello studio condotto grazie ai dati del Centro studi della Cna nazionale, le attività di autoriparazione: per aprire un’officina la pubblica amministrazione richiede 86 adempimenti che si traducono in quasi 19mila euro di costi da affrontare. Una scalata quasi identica per gli aspiranti imprenditori…leggi tutto >>>

Bandi per sostenere le imprese e dati sulle prospettive del Piceno. All’assemblea online della Cna di Ascoli gli scenari per il futuro del territorio. Balloni, direttore Cna Ascoli: “Monitoriamo l’impatto del Recovery plan sulla micro economia artigiana e commerciale del Piceno”

Bandi per sostenere le imprese e dati sulle prospettive del Piceno. All’assemblea online della Cna di Ascoli gli scenari per il futuro del territorio. Balloni, direttore Cna Ascoli: “Monitoriamo l’impatto del Recovery plan sulla micro economia artigiana e commerciale del Piceno”

Assemblea partecipata, quella online della Cna territoriale di Ascoli Piceno, con il filo conduttore dello stato dell’economia della provincia e delle sue prospettive a breve e medio termine. Con particolare attenzione ai bandi attivi per sostenere le attività produttive. “Connettere gli investimenti al mondo produttivo largamente composto da attività di micro e piccole dimensioni –…leggi tutto >>>

La Cna Picena informa le imprese e i cittadini, le Marche “gialle” fino al 27 febbraio ma bloccati gli spostamenti in entrata e in uscita dalla provincia di Ancona. Scarica qui il pdf della nuova ordinanza del presidente della Regione

La Cna Picena informa le imprese e i cittadini, le Marche “gialle” fino al 27 febbraio ma bloccati gli spostamenti in entrata e in uscita dalla provincia di Ancona. Scarica qui il pdf della nuova ordinanza del presidente della Regione

Piceno ancora in “giallo” ma con forti preoccupazioni per l’incremento del tasso di positività in alcune zone. Malgrado il colore “giallo”, resta chiusa, in entrata e in uscita, la provincia di Ancona. Scarica qui il Pdf dell’ultima ordinanza regionale MARCHE – ORDINANZA DEL 20 02 2021leggi tutto >>>

Assemblea straordinaria della Cna di Ascoli Piceno con un webinar informativo online sul nuovo bando della Regione Marche sulla Creazione d’impresa. Appuntamento sul web martedì 23 febbraio alle ore 17. Balloni, direttore della Cna Picena: “Puntiamo a una precisa informazione e consulenza su questa e altre misure di sostegno per disegnare il futuro economico di imprese e famiglie del nostro territorio”

Assemblea straordinaria della Cna di Ascoli Piceno con un webinar informativo online sul nuovo bando della Regione Marche sulla Creazione d’impresa. Appuntamento sul web martedì 23 febbraio alle ore 17. Balloni, direttore della Cna Picena: “Puntiamo a una precisa informazione e consulenza su questa e altre misure di sostegno per disegnare il futuro economico di imprese e famiglie del nostro territorio”

La Cna di Ascoli Piceno, impegnata da sempre e ancora di più in questo periodo, a sostenere le imprese, mette a fuoco e sottolinea le ottime opportunità che, in aggiunta ad altre misure già attive, derivanti dal nuovo bando della Regione Marche sulla Creazione di impresa. “Proprio per questo – sottolinea Francesco Balloni, direttore della…leggi tutto >>>

La Cna di Ascoli analizza la situazione e le prospettive del Piceno nei primi sei mesi del 2021, in base alle elaborazioni Istat e del Centro studi della Cna regionale delle Marche. Cinque imprese su 10 prevedono un 2021 con fatturato in pesante calo, ma 3 imprese su dieci riescono a mantenere stabili o a incrementare leggermente gli investimenti per il futuro. Balloni, direttore della Cna territoriale: “Ci sono imprese che resistono e provano a innovare, se le sosteniamo con interventi mirati derivanti da Recovery Fund riusciremo a vedere la luce in fondo al tunnel”

La Cna di Ascoli analizza la situazione e le prospettive del Piceno nei primi sei mesi del 2021, in base alle elaborazioni Istat e del Centro studi della Cna regionale delle Marche. Cinque imprese su 10 prevedono un 2021 con fatturato in pesante calo, ma 3 imprese su dieci riescono a mantenere stabili o a incrementare leggermente gli investimenti per il futuro. Balloni, direttore della Cna territoriale: “Ci sono imprese che resistono e provano a innovare, se le sosteniamo con interventi mirati derivanti da Recovery Fund riusciremo a vedere la luce in fondo al tunnel”

Economia, imprese e lavoro presentano il “conto”, nell’immediato e in prospettiva, per i primi sei mesi dell’anno appena iniziato. Nel Piceno 5 imprese su 10 stanno avendo un trend di fatturato inferiore, a seconda delle tipologie di azienda, che va dal 50 al 70 per cento in meno rispetto alla media degli ultimi 5 anni.…leggi tutto >>>

Seguici sui  Social Networks

LA MAGA CIRCE

COLORIFICIO CHIMICA VEGRA

CAFFE' PASTICCERIA DELLE ROSE

LikeGdpr.com - Clodio Solitario

LE CREAZIONI DI BRUNA DI MASSIMO SIMONETTI
























CNA Ascoli Piceno
Viale Indipendenza, 42
63100 Ascoli Piceno

Tel: +39.0736.42176
Fax: +39.0736.44709
ascoli@cnapicena.it

P.Iva 80001450446  |  Dir. Resp. Antonio Tempera


Powered by
SIXTEMA Spa