Allarme Cna Ascoli, nel Piceno il 2021 inizia con un crollo del fatturato delle imprese manifatturiere, meno 81 per cento per il 27 per cento delle aziende. Balloni, direttore della Cna: “Manifattura trainante, sostegni più consistenti a partire dall’allungamento delle moratorie per arrivare a un utilizzo a regime della Legge 13”

Allarme Cna Ascoli, nel Piceno il 2021 inizia con un crollo del fatturato delle imprese manifatturiere, meno 81 per cento per il 27 per cento delle aziende. Balloni, direttore della Cna: “Manifattura trainante, sostegni più consistenti a partire dall’allungamento delle moratorie per arrivare a un utilizzo a regime della Legge 13”

L’anno 2020 ha rappresentato un vero e proprio “anno terribile” per il sistema produttivo italiano e in particolare per l’artigianato e le micro e piccole imprese. L’analisi delle contabilità di 12mila imprese con fatturato fino a 5 milioni di euro evidenzia che l’80,8% delle imprese della manifattura e dei servizi ha registrato una perdita media…leggi tutto >>>

La Cna Picena rinnova il gruppo di lavoro dei Pensionati e approfondisce online le tematiche relative alle relazioni sociali in tempo di pandemia

La Cna Picena rinnova il gruppo di lavoro dei Pensionati e approfondisce online le tematiche relative alle relazioni sociali in tempo di pandemia

Come vivere le relazioni sociali in tempo di pandemia. Nell’incontro online con la Cna Pensionati di Ascoli Piceno hanno tenuto banco le domande, e le relative risposte professionali, che il dottor Angelomarco Barioglio, direttore di Psichiatria dell’Area vasta 5, ha fornito ai partecipanti. Allarmi, preoccupazioni e richieste di chiarimenti su come affrontare questo tempo di…leggi tutto >>>

Nuovo direttivo della Cna Fita-Autotrasporto merci e persone della Cna di Ascoli Piceno e appello alle istituzioni per misure forti in favore delle imprese e per le infrastrutture del territorio così da salvare un settore strategico per l’economia che in dieci anni ha perso il 15% delle aziende

Nuovo direttivo della Cna Fita-Autotrasporto merci e persone della Cna di Ascoli Piceno e appello alle istituzioni per misure forti in favore delle imprese e per le infrastrutture del territorio così da salvare un settore strategico per l’economia che in dieci anni ha perso il 15% delle aziende

La Fita, storica sigla della Cna nel mondo dell’autotrasporto, rinnova anche nel territorio Piceno il proprio gruppo di lavoro e nell’incontro online ha lanciato un appello alle istituzioni per salvare un settore strategico che nella nostra provincia in dieci anni ha perso oltre il 15 per cento delle aziende. “In attesa dei droni, ascolto e…leggi tutto >>>

Turismo e sostegni alle imprese. Sondaggio Cna Picena fra le aziende del settore: ad agosto prenotazione di italiani, a luglio di stranieri (Esteuropa in particolare), maggio e giugno ancora incertezza. Nuovo monito Cna al Governo: Ingiusta e inaccettabile la soglia della perdita del 30 per cento di fatturato per gli indennizzi

Turismo e sostegni alle imprese. Sondaggio Cna Picena fra le aziende del settore: ad agosto prenotazione di italiani, a luglio di stranieri (Esteuropa in particolare), maggio e giugno ancora incertezza. Nuovo monito Cna al Governo: Ingiusta e inaccettabile la soglia della perdita del 30 per cento di fatturato per gli indennizzi

Stranieri, molti dall’Est europeo, a luglio. Parecchi italiani ad agosto. Punto interrogativo e forti preoccupazioni per maggio e anche per giugno. La Cna di Ascoli Piceno ha condotto un sondaggio-lampo fra i propri associati del settore alberghi, stabilimenti balneari, b&b, resort, sulle prospettive e l’andamento attuale delle prenotazioni sul fronte turismo per l’imminente stagione estiva.…leggi tutto >>>

Da martedì 6 aprile il Piceno e le Marche in zona arancione. Cosa si può fare e cosa resta vietato. Aperti negozi, parrucchieri, estetiste, centri estetici. Scuole in presenza fino alla terza media. Aperti i centri che praticano sport individuali, ancora chiuse piscine, palestre, cinema e teatri

Da martedì 6 aprile il Piceno e le Marche in zona arancione. Cosa si può fare e cosa resta vietato. Aperti negozi, parrucchieri, estetiste, centri estetici. Scuole in presenza fino alla terza media. Aperti i centri che praticano sport individuali, ancora chiuse piscine, palestre, cinema e teatri

Il Decreto, di mercoledì 7 aprile, cambia anche leggermente le regole sia per la zona rossa sia per quella arancione. Vediamole nel dettaglio. Attualmente, si trovano in zona arancione Lazio, Abruzzo, Basilicata, Liguria, Molise, Sicilia, Sardegna, Umbria, e a provincia autonoma di Bolzano. Da martedì 6, invece, ci saranno Abruzzo, Basilicata, Lazio, Liguria, Marche, Molise,…leggi tutto >>>

Decreto aprile 2021, ecco le regole: spostamenti, parrucchieri ed estiste (restano aperti in zona arancione, chiusi in zona rossa), scuola, sport e seconde case. Si spera in deroghe e aggiornamenti subito dopo Pasqua

Decreto aprile 2021, ecco le regole: spostamenti, parrucchieri ed estiste (restano aperti in zona arancione, chiusi in zona rossa), scuola, sport e seconde case. Si spera in deroghe e aggiornamenti subito dopo Pasqua

Dal ritorno a scuola in presenza ovunque fino alla prima media fino al divieto di fare visite agli amici nelle regioni in zona rossa, ad eccezione del weekend di Pasqua. E l’Italia divisa solo tra arancione e rosso per tutto il mese di aprile, anche se si può sperare in deroghe con un decisivo calo…leggi tutto >>>

Dolci di Pasqua, indagine Cna: “Piccolo” torna bello, a tavola trionfano qualità e personalizzazione artigiana. Svolta fashion per colombe e uova di cioccolato. E la pastiera si veste di tricolore

Dolci di Pasqua, indagine Cna: “Piccolo” torna bello, a tavola trionfano qualità e personalizzazione artigiana. Svolta fashion per colombe e uova di cioccolato. E la pastiera si veste di tricolore

Sulla tavola di Pasqua torna a farsi largo la qualità artigiana. Anche per quanto riguarda i dolci: colombe, uova di cioccolato, prodotti regionali, a partire dalla pastiera di grano. A rilevarlo una indagine condotta da Cna Agroalimentare tra i propri iscritti di tutta Italia. A Pasqua si prevede che su otto tavole italiane ogni dieci…leggi tutto >>>

La Cna Picena per il settore agroalimentare: il rinnovo del gruppo di lavoro e l’appello, aperture in sicurezza distinguendo feste private da eventi realizzato da professionisti che hanno piena cognizione delle regole da seguire e anche di quello che si deve evitare di fare per la sicurezza degli operatori e dei clienti. Dai dati provinciali in fortissimo affanno i settori bevande, vino e birra

La Cna Picena per il settore agroalimentare: il rinnovo del gruppo di lavoro e l’appello, aperture in sicurezza distinguendo feste private da eventi realizzato da professionisti che hanno piena cognizione delle regole da seguire e anche di quello che si deve evitare di fare per la sicurezza degli operatori e dei clienti. Dai dati provinciali in fortissimo affanno i settori bevande, vino e birra

La Cna Picena e l’agroalimentare: riaprire in sicurezza per salvare tutta la filiera. “L’evidenza epidemiologica – ribadisce Francesco Balloni, direttore della Cna Picena – non consente di imputare a bar e ristoranti e alla ristorazione in genere, la trasmissione del virus che è rimasta a livelli particolarmente elevati anche da prima di Natale, da quando…leggi tutto >>>

La Cna lancia una petizione per chiedere di consentire le riaperture di parrucchieri ed estetiste anche nelle zone rosse (http://chng.it/kQY4SsphXp). Balloni, direttore della Cna Picena: “Imporre la chiusura delle attività i benessere e sanità rappresenta una condanna a morte per l’intero settore. Le imprese non riusciranno a resistere ancora per molto e la disperazione potrebbe scivolare lungo la pericolosa china dell’abusivismo”

La Cna lancia una petizione per chiedere di consentire le riaperture di parrucchieri ed estetiste anche nelle zone rosse (http://chng.it/kQY4SsphXp). Balloni, direttore della Cna Picena: “Imporre la chiusura delle attività i benessere e sanità rappresenta una condanna a morte per l’intero settore. Le imprese non riusciranno a resistere ancora per molto e la disperazione potrebbe scivolare lungo la pericolosa china dell’abusivismo”

ADERISCI ALLA PETIZIONE A fronte della difficile situazione che le imprese di acconciatura ed estetica stanno affrontando la Cna nazionale – settore Benessere – ha attivato un’iniziativa congiunta con Confartigianato e Casartigiani. In particolare è stata appena lanciata una petizione (http://chng.it/kQY4SsphXp) con il duplice obiettivo di coinvolgere cittadini e imprese a sostenere la richiesta al…leggi tutto >>>

Seguici sui  Social Networks

DI ARCANGELO, CONCESSIONARIA CITROEN

ETL INTERNATIONAL

C.M.M. COSTRUZIONI MECCANICHE MARINE

SEA Agenzia Servizi Navali srl

PIXEL
























CNA Ascoli Piceno
Viale Indipendenza, 42
63100 Ascoli Piceno

Tel: +39.0736.42176
Fax: +39.0736.44709
ascoli@cnapicena.it

P.Iva 80001450446  |  Dir. Resp. Antonio Tempera


Powered by
SIXTEMA Spa